Giorgio Fontana

giorgiofontanaGiorgio Fontana nel 2007 pubblica il romanzo d’esordio Buoni propositi per l’anno nuovo, cui segue Novalis. Con il reportage narrativo sugli immigrati a Milano Babele 56. Otto fermate nella città che cambia è finalista al Premio Tondelli 2009. Nel 2011 pubblica per Zona il saggio La velocità del buio.
Per legge superiore, uscito a fine ottobre 2011 per Sellerio, ha vinto il Premio Racalmare – Leonardo Sciascia 2012, il Premio lo Straniero 2012 e la XXVI edizione del Premio Chianti. Il libro ha avuto sette ristampe ed è stato tradotto in Francia, Germania e Olanda.
Morte di un uomo felice chiude il dittico su magistratura e giustizia iniziato con Per legge superiore. Il libro è vincitore del Premio Campiello 2014 e del Premio Loria 2014 ed è stato tradotto o è in corso di traduzione in diversi paesi.

Il suo ultimo romanzo è Un solo paradiso (Sellerio 2016).

Ha scritto su diverse testate, fra cui Il manifesto, Lo Straniero, Opendemocracy.net, Il primo amore, Berfrois, El Aleph, Wired.
Attualmente vive e lavora a Milano. Sceneggia storie per il settimanale Topolino, insegna scrittura creativa e collabora con IL, TuttoLibri, il domenicale del Sole 24 ore.