Ernesto Ferrero

ernesto-ferreroErnesto Ferrero (Torino, 1938) ha lavorato a lungo nell’editoria (dove tra l’altro è stato direttore editoriale di Einaudi e Garzanti e direttore letterario di Mondadori). Dal 1998 è direttore del Salone internazionale del libro di Torino. Tra i suoi libri, i romanzi N. (Premio Strega 2000), L’anno dell’Indiano (Einaudi 2001), La misteriosa storia del papiro di Artemidoro (2006), tutti presso Einaudi; una biografia di Barbablù, il mostruoso Gilles de Rais del Medioevo francese (ora nei Tascabili Einaudi); le Lezioni napoleoniche (Mondadori), il monologo teatrale Elisa (Sellerio), una biografia per immagini di Italo Calvino (Album Calvino, con L. Baranelli, Mondadori), i libri di memorie I migliori anni della nostra vita (Feltrinelli, 2005) e Rhêmes o della felicità (Liaison, 2008) e Primo Levi. La vita, le opere (Einaudi 2007). Per i bambini ha scritto L’Ottavo Nano (Il Battello a vapore) e Il giovane Napoleone (Gallucci). Traduttore di Flaubert e Céline, collabora a La Stampa. Il suo ultimo romanzo Disegnare il vento. L’ultimo viaggio del capitano Salgari, racconta le vite reali e immaginarie dello scrittore veronese, a cento anni dalla scomparsa (Einaudi, Premio Selezione Campiello 2011). È presidente del Centro internazionale di studi Primo Levi di Torino.

Appuntamenti: