Oscar Giannino

oscargOscar Giannino nasce il giorno 1 settembre 1961 a Torino. Dopo aver iniziato l’attività politica nel Pri, Partito Repubblicano Italiano, ne diviene segretario della federazione giovanile nel 1984. In carica per tre anni, nel 1987 abbandona il ruolo per divenire portavoce e membro della Direzione nazionale: compiti che lascerà nel 1994. Nel frattempo diventa giornalista, scrivendo su La Voce Repubblicana, quotidiano del partito di cui diventa caporedattore nel 1988. Iscrittosi all’Ordine dei Giornalisti nel 1992, lavora al mensile Liberal, foglio della fondazione omonima creata da Ferdinando Adornato, non prima di aver abbandonato il Partito Repubblicano nel 1995. Nel 1999 viene nominato responsabile delle pagine economiche de Il Foglio, nel 2004 si sposta al Riformista, dove assume la carica di vice del direttore Antonio Polito.
L’anno successivo lo vede protagonista sul piccolo schermo, conduttore di Batti e ribatti, programma di approfondimento politico in onda su Raiuno dopo il telegiornale delle 20; in campo editoriale, invece, viene chiamato alla vice-direzione di Finanza&Mercati.  Dà vita a Chicago-blog.it, portale di opinioni e informazione in cui esamina, insieme ad altri giornalisti e addetti ai lavori, i temi economici e politici dell’attualità.

Dopo la stampa e la tv, poi, arriva anche il momento della radio: dal 2009, infatti, Giannino conduce Nove in punto, la versione di Oscar, programma di approfondimento in onda alle nove del mattino dal lunedì al venerdì su Radio 24, la radio del Sole 24 Ore. Editorialista per Il Mattino e Panorama e co-direttore del mensile Capo Horn, il giornalista diventa presidente nel 2011 di un comitato per il No a proposito del referendum relativo alla privatizzazione dell’acqua. Editorialista per Rid, Il Gazzettino e Il Messaggero, nel 2011 sposa Margherita Brindisi.