Giorgio Vasta

vasta-grande-invasioneGiorgio Vasta (Palermo, 1970) vive e lavora a Torino. Ha pubblicato il romanzo Il tempo materiale (minimum fax, 2008, Premio Città di Viagrande 2010, Prix Ulysse du Premier Roman 2011, selezionato al Premio Strega 2009, finalista al Premio Dessì, al Premio Berto e al Premio Dedalus), Spaesamento (Laterza, 2010, finalista al Premio Bergamo), Presente (Einaudi, 2012, con Andrea Bajani, Michela Murgia, Paolo Nori). Ha curato diverse antologie tra le quali Anteprima nazionale. Nove visioni del nostro futuro invisibile (minimum fax, 2009). Collabora con la Repubblica, il Sole 24 ore e il manifesto. Scrive sul blog letterario minima&moralia. Nel 2010 ha vinto il premio Lo Straniero e il premio Dal testo allo schermo del Salina Doc Festival. Nel 2013 ha co-sceneggiato il film di Emma Dante Via Castellana Bandiera. Nel 2014 è stato Italian Affiliated Fellow in Letteratura presso l’American Academy in Rome. Il suo ultimo libro è Absolutely Nothing. Storie e sparizioni nei deserti americani (Humboldt/Quodlibet 2016).