Francesca Baro

Francesca Baro, classe 1984 beve troppi caffè, scrive: è la creatrice del sito Il Club dei Libri.

Dalla sua bio:

A differenza della maggior parte dei lettori, io, da piccola, odiavo letteralmente leggere ed infatti ho saltato tutta la letteratura per l’infanzia, da “La fabbrica di cioccolato” a “Il giardino segreto”, da “Il mago di Oz” a “Pinocchio”; poi è successo che mi hanno prestato “La lunga vita di Marianna Ucria” e le cose sono cambiate completamente: ho scoperto che tra le pagine di un romanzo c’è l’accesso ad un mondo parallelo dal quale si può entrare e uscire come e quando si vuole. Ho scoperto che un buon libro è un amico fidato, che c’è sempre quando le cose del mondo reale vanno un po’ così e c’è bisogno di staccare un po’ la spina.

Leggo principalmente letteratura nordamericana perché Il grande Gatsby mi ha aperto le porte di questo mondo e, da allora, non riesco più a fare meno di tornarci: mi piace il modo che gli americani hanno di guardare al loro paese e di guardare loro stessi senza farsi sconti; la crudezza del loro modo di scrivere che, accompagnata alla limpidezza del linguaggio, riesce a suscitare sentimenti ed emozioni travolgenti.