Concita De Gregorio

cponcita

Concita De Gregorio (Pisa, 19 novembre 1963) è una giornalista, scrittrice e firma di punta de La Repubblica. Ha diretto l’Unità dal 2008 al 2011. Figlia di un magistrato, mamma catalana, Concita anche lei, come la nonna Concita, secondo l’uso di Barcellona di tramandarsi il nome tra primogeniti. Perna: Nasce a Pisa. Elementari a Biella, seguendo gli spostamenti del padre. La maestra dice: “Questa bambina farà la scrittrice”. Si stabilisce a Livorno dove frequenta il liceo classico. È tentata dal Conservatorio, dietro la madre concertista. “Ma non avevo abbastanza talento al piano”. A 16 anni si presenta al Tirreno. Franco Magagnini, direttore, guarda il filo di perle che ha al collo e dice: “Bimba, il giornalismo non è per te”. Manda egualmente articoli. Batti e ribatti, il Tirreno la imbarca nell’85, già laureata in Scienze politiche. Cinque anni di nera. “Storie bellissime, teste mozzate e vecchiette squartate”. Vince il concorso Mario Formenton per uno stage nei grandi giornali e finisce alla Repubblica

Ha scritto numerosi libri, l’ultimo è Princesa e altre regine (Giunti), ma prima ha pubblicato Non lavate questo sangue. I giorni di Genova, Una madre lo sa. Tutte le ombre dell’amore perfetto, Malamore. Esercizi di resistenza al dolore, Un paese senza tempo. Fatti e figure in vent’anni di cronache italiane, Così è la vita. Imparare a dirsi addio, Io vi maledico.