Torna La grande invasione • 2° Festival della lettura

Dal 30 maggio al 2 giugno torna a Ivrea

LA GRANDE INVASIONE

2° FESTIVAL DELLA LETTURA

Tre giorni di appuntamenti dedicati alla passione per il leggere a 360° Anteprima al Salone del Libro di Torino con Fabrizio Gifuni

Torna dal 30 maggio al 2 giugno La grande invasione, il festival letterario di Ivrea interamente dedicato alla lettura.
Dopo il successo della prima edizione, il festival conferma la formula e trasforma Ivrea in un laboratorio di lettura a cielo aperto: incontri, mostre, seminari ma anche colazioni originali, concerti serali e meeting notturni a cui parteciperanno i protagonisti della cultura a 360°. Per i giorni del festival è infatti prevista l’invasione di Ivrea da parte del popolo dei lettori e insieme a loro scrittori, giornalisti, attori, traduttori, autori di fumetti e musicisti.
Scenario della quattro-giorni sono alcuni dei luoghi più suggestivi e curiosi della città: Teatro Civico, piazza Ottinetti, il cortile del Castello, i musei Garda e Tecnologic@mente.
Tema scelto della seconda edizione sono i centenari che ricorrono nel 2014: quello della scrittrice italiana Anna Maria Ortese, premio Strega 1967 con Poveri e semplici; lo statunitense Bernard Malamud, autore di racconti indimenticabili e del romanzo Il commesso; Marguerite Duras, che vinse il premio Goncourt con la sua opera più discussa e più autobiografica L’amante; i poeti Octavio Paz, Dylan Thomas e Mario Luzi.
Anche quest’anno un’ampia sezione del festival è dedicata ai bambini, grazie al ricchissimo programma della Piccola invasione curato da Lucia Panzieri.
L’anteprima della Grande invasione si svolgerà al Salone del Libro di Torino domenica 11 maggio alle ore 13, con la partecipazione straordinaria di Fabrizio Gifuni che, reduce dal successo nell’Invasione 2013, conferma la sua presenza con un reading dedicato a un altro importante autore centenario, l’argentino Julio Cortázar, di cui interpreterà la nuova traduzione del romanzo Un certo Lucas, in uscita per le edizioni SUR. In questa occasione sarà svelato il calendario del festival.
Nella realtà il conto alla rovescia è già iniziato in queste settimane con Aspettando La grande invasione con i Piccoli Maestri, un ciclo di incontri tra scrittori e studenti: i primi raccontano il libro che li ha appassionati di più, i secondi si preparano agli appuntamenti di maggio e coltivano la passione per la lettura.
La grande invasione è una risposta concreta all’esigenza di lettura. Ideatori sono due professionisti dell’editoria che hanno fatto propria la frase di Domenico Starnone: «Il libro continua a essere un’irruzione». Loro sono Marco Cassini, fondatore della casa editrice minimum fax e delle edizioni SUR, e Gianmario Pilo, anima della Galleria del Libro, storica libreria eporediese indipendente attiva da sempre nella promozione della cultura. L’organizzazione è dell’associazione culturale di Ivrea Liberi di scegliere, ed è sostenuto da realtà pubbliche e private di grande valore. È patrocinato dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino e dal Comune di Ivrea.
All’interno del programma della Grande Invasione è previsto un appuntamento a sostegno della candidatura di Ivrea città industriale del XX secolo a patrimonio mondiale Unesco.
Il programma e tutte le novità sono sul sito ufficiale www.lagrandeinvasione.it

Segui La grande invasione sui social:
Twitter: @grandeinvasione e #invasione
Instagram: grandeinvasione
Facebook: facebook.com/invasionefestival

La parola è il più incredibile degli effetti speciali.
Pronti per La grande invasione?